sei in: Eventi e News >> Lunedì 4 agosto 2014, ore 20,30 - Consiglio regionale del Veneto - Agricoltura: presentazione PAC e PSR
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)



agricoltura

Lunedì 4 agosto 2014, ore 20,30 - Consiglio regionale del Veneto - Agricoltura: presentazione PAC e PSR

 Villa Contarini

Piazzola sul Brenta (PD)

 

 

 

 

 



Saranno il presidente del Consiglio regionale Clodovaldo Ruffato (NCD) e il presidente della Quarta commissione Davide Bendinelli (FI) insieme al sindaco di Piazzola sul Brenta Enrico Zin ad aprire il seminario dedicato all'illustrazione della PAC e del PSR del Veneto che si svolge lunedì prossimo 4 agosto a partire dalle 20,45 in sala delle conchiglie di Villa Contarini.

Tra i principali relatori della serata Andrea Comacchio direttore del dipartimento Agricoltura e sviluppo rurale della Regione che parlerà de "Il premio unico nella riforma della PAC". Mentre saranno tre i dirigenti regionali che illustreranno il complesso Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 approvato in consiglio il 9 luglio scorso: Franco Contarin, direttore della sezione piani e programmi settore primario, Riccardo De Gobbi, direttore sezione agroambiente, e Alberto Zannol , direttore della sezione competitività sistemi agroalimentari.

Sono previsti gli interventi del presidente regionale di Coldiretti, Giorgio Piazza, del presidente della CIA Flavio Furlani, del direttore di Confagricoltura del Veneto Luigi Bassani e del Presidente di Copagri Renzo Aldegheri.

Saranno presenti al convegno anche i consiglieri Mauro Bortoli (Pd), Arianna Lazzarini (LN) e Stefano Peraro (Udc) tutti componenti della Quarta commissione (Agricoltura) di palazzo Ferro Fini.

"Il Consiglio regionale ha approvato lo scorso 9 luglio la proposta di PSR 2014-2020", scrive nell'invito Ruffato, "ora si apre il negoziato con la Commissione Europea per la valutazione e l''approvazione definitiva del piano".

"Si tratta di un budget molto importante per il Veneto", continua Ruffato: "1 miliardo e 184 milioni di euro".

"A tutto questo si aggiungono le risorse relative al cosiddetto "primo pilastro" degli aiuti diretti che per l'Italia, per tutto il periodo della programmazione 2014-2020, vale 27 miliardi di euro".