sei in: Sala Stampa >> 12/12/2010 - Presentato il calendario del Gruppo Firma pro alluvionati: 12 scatti di Marco Dal Maso - Più di 500 ospiti in villa
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

12/12/2010 - Presentato il calendario del Gruppo Firma pro alluvionati: 12 scatti di Marco Dal Maso - Più di 500 ospiti in villa

Comunicato stampa

IL VENETO SI MOBILITA PER GLI ALLUVIONATI
Più di 500 ospiti all’evento di beneficenza organizzato dal Gruppo Poligrafico Firma di Pianiga

PRESENTATO IL CALENDARIO 2011: 12 SCATTI D’AUTORE PER RICORDARE LA TRAGEDIA VISSUTA DAI VENETI

Oltre 500 persone appartenenti al mondo politico, delle arti, della fotografia e della stampa e del design hanno partecipato all’evento di beneficenza che si è tenuto sabato scorso presso Villa Contarini di Piazzola sul Brenta, durante il quale è stato presentato il Calendario 2011 del Gruppo Poligrafico Firma, che vanta il patrocinio della Regione del Veneto, e che ha lo scopo di raccogliere fondi per gli alluvionati del Veneto.
Ospite d’onore della serata l’assessore regionale alla Protezione Civile, Daniele Stival, a cui è stato consegnato il Calendario “numero 1”, realizzato in 999 copie. Il ricavato dalla distribuzione del Calendario andrà devoluto interamente alle famiglie colpite dall’alluvione.
Le foto dei 12 mesi, appese lungo le bellissime stanze della villa, si potranno visitare anche nei prossimi giorni.

Il Gruppo Poligrafico Firma di Pianiga quest’anno ha deciso di dedicare 12 scatti d’autore all’alluvione che ha distrutto vite, aziende e campagne del Veneto. Con questo nuovo evento benefico il Gruppo Poligrafico marchia la nona edizione del proprio calendario stampato su carta favini Shiro Tree Free - supporto  realizzato con fibre provenienti da coltivazioni rinnovabili come cotone, bambù e bagnasse quindi non contiene cellulosa di albero - e contenuto in un involucro di cartone alveolare riciclato, proprio per evitare l’abbattimento di alberi. Si tratta di un vero e proprio calendario a “chilometro zero”, la cui realizzazione ruota attorno a tre province: Venezia, Vicenza e Treviso. E’ un segnale in più di attenzione che l’azienda vuole dare a questa Regione, oggi ancora di più in un momento di forte crisi economica.

Lungo 12 mesi il Calendario racconta la tragedia che ha colpito la popolazione veneta. Le foto, in bianco e nero, sono estremamente suggestive e particolari: al malinconico bianco e nero sono state aggiunte delle linee colorate, quasi degli schizzi, che portano colore nel bianco e nero, quasi a voler sottolineare che la vita rinasce anche nei momenti così drammatici. Che la vita è incontenibile, e  come l’acqua che ha alluvionato il Veneto, alla fine la vita ha sempre la meglio.
Il gruppo “Firma” non è nuovo ad iniziative benefiche: solo per citarne alcuni, il calendario del 2003, ad esempio, era dedicato ai senzatetto, 12 scatti che ritraevano volti, che raccontavano storie di vite difficili, tortuose, “invisibili”. Nel 2009, invece, il ricavato era stato devoluto al GMA (Gruppo Missioni in Asmara) per la realizzazione di pozzi d’acqua in Eritrea, mentre l’anno scorso il ricavato è servito a realizzare quaderni in carta riciclata per i bambini libanesi. 
“Per noi il 2010 ha segnato una fase di crescita molto importante: abbiamo cambiato sede, fuso la nostra società, e dato un segnale forte di investimento e di crescita verso le nuove tecnologie. Nella certezza che solo investendo potremo superare la crisi – afferma Maurizio Centenaro,  amministratore di “Firma” nonché ideatore e organizzatore della manifestazione – Al Gruppo Firma si deve l’iniziativa di questo Calendario che mira ogni anno a sensibilizzare clienti e fornitori su un tema di particolare importanza o attualità, oltre ad essere collegato a un’iniziativa umanitaria. Dopo aver visto i danni enormi che ha fatto l’alluvione nelle nostre province abbiamo realizzato che anche noi, che siamo parte del Veneto, dovevamo aiutare i nostri concittadini. Per non lasciarli da soli”.

Chi volesse richiedere una copia del Calendario può farlo inviando una mail a
This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it