sei in: Sala Stampa >> 22/03/2013 - L'assessore regionale alla cultura Zorzato alla vernice della mostra su Virgilio Guidi
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

22/03/2013 - L'assessore regionale alla cultura Zorzato alla vernice della mostra su Virgilio Guidi

 

 

 

 




COMUNICATO STAMPA

 

L'assessore regionale alla cultura Zorzato alla vernice della mostra di Virgilio Guidi

 

(AVN) – Venezia, 22 marzo 2013

 

Il vicepresidente e assessore regionale alla cultura Marino Zorzato è intervenuto oggi a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta (Padova) alla vernice della mostra delle opere di Virgilio Guidi, nato a Roma nel 1891 e approdato a Venezia nel 1944 dove ha vissuto sino alla morte, nel 1984. L'esposizione, intitolata “Virgilio Guidi. Le grandi opere”, è stata curata da Michele Beraldo e Dino Marangon e raccoglie una cinquantina di opere provenienti da importanti collezioni private ed enti pubblici. La mostra, promossa dalla Regione del Veneto con il contributo del Gruppo Euromobil, sarà visitabile sino al 30 giugno 2013, tutti i giorni, salvo il mercoledì, dalle 10 alle 18.

 

“Le grandi opere di Virgilio Guidi – ha detto Zorzato - ritornano a Villa Contarini che già nel 1975 fu la sede di una esposizione dedicata a questo Maestro del Novecento italiano. Saluto con particolare piacere questo evento, che celebra un artista che ha regalato tanto al nostro territorio. Una mostra prestigiosa in una cornice altrettanto prestigiosa. Villa Contarini, di proprietà regionale, è infatti una delle più belle e più grandi ville del Veneto”.

 

Zorzato ha ricordato che nel 2011, in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, sono state ospitate qui, in occasione della Biennale di Venezia, le opere d’arte del Padiglione Veneto nell’ambito del Padiglione Italia previsto in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia e curato da Vittorio Sgarbi. “Ma sono ormai numerosi gli eventi culturali – ha concluso - che hanno trovato in Villa Contarini una sede ideale, indicando una delle possibili strade di un utilizzo intelligente dell’immenso patrimonio artistico e architettonico di cui il Veneto è detentore e che va tutelato e valorizzato”

 

Fonte: AVN