sei in: Sala Stampa >> 22/09/2015 - Sabato 26 e domenica 27 settembre a Piazzola sul Brenta (PD) XI Concorso regionale dei Formaggi CASEUS Veneti
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

22/09/2015 - Sabato 26 e domenica 27 settembre a Piazzola sul Brenta (PD) XI Concorso regionale dei Formaggi CASEUS Veneti

 

 

 




Comunicato stampa

 

 

26/27 Settembre a Piazzola sul Brenta (PD) XI concorso regionale formaggi

Caseus Veneti, il trionfo del formaggio
sarà Bonsignore a presiedere la giuria critica

Grandi ospiti attesi nel weekend per la nuova edizione di Caseus Veneti a Villa Contarini. Da domani in arrivo 380 diversi formaggi da quasi 70 produttori: è già edizione dei record. Da giovedì la giuria tecnica di assaggiatori al lavoro per assegnare le 37 medaglie d’Oro. Sabato inaugurazione e giuria critica impegnata a scegliere il formaggio veneto 2015. Il presidente Gioacchino Bonsignore (Gusto-TG5): "Sarà un'immersione in uno dei giacimenti caseari più ricchi e interessanti al mondo.

 

Piazzola sul Brenta, 15 settembre 2015 - Sabato 26 e domenica 27 settembre a Villa Contarini - Piazzola sul Brenta (PD) - si svolgerà l’undicesima edizione di Caseus Veneti, la più importante manifestazione regionale dedicata ai formaggi locali ospitata ogni anno in una Villa Veneta. Una scelta simbolica che lega il Concorso Regionale Formaggi che esalta il valore della tradizione casearia, al patrimonio culturale del territorio. L’evento che ha il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Padova e Città di Piazzola sul Brenta, è realizzato dai Consorzi di Tutale delle grandi DOP regionali: Grana Padano, Asiago, Casatella Trevigiana, Montasio, Monte Veronese, Piave, Provolone Valpadana e Mozzarella STG, in collaborazione con Veneto Agricoltura e ONAF - Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi.

L’edizione 2015 ha già battuto ogni record di presenza: saranno infatti oltre 380 i formaggi in gara da tutte le sette province venete (lo scorso anno ci si era fermati a 365). Quasi 70 produttori – dai grandi caseifici alle piccole malghe di montagna – si affideranno al giudizio di una giuria tecnica per l’assegnazione delle 38 Medaglie d’Oro per ciascuna categoria. A partire da Giovedì 24 settembre, i formaggi in gara saranno infatti esaminati da una commissione di 70 giurati, provenienti da tutta l’Italia, nominati da Veneto Agricoltura, con maestri e delegati ONAF (l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi) ed esperti del settore.

Alla giuria critica spetterà invece l’elezione del re tra i formaggi: il Caseus Veneti 2015, il vincitore assoluto che verrà premiato ad Expo Milano durante la settimana di presenza della Regione Veneto al Padiglione Italia (precisamente domenica 4 Ottobre). Infine la giuria popolare potrà calarsi nei panni degli assaggiatori professionali per premiare il miglior casaro.

Per l’edizione 2015 sono attesi grandi ospiti, a partire dalla madrina dell’evento, Eleonora Daniele: la famosa conduttrice RAI, quest’anno gioca in casa nella sua Padova, forte della sua nomina a “Maestra assaggiatrice di formaggi” ONAF durante la scorsa edizione, sarà la testimonial di Forme di Solidarietà, a favore di Fondazione Città della Speranza e Life Inside Onlus.  Sarà invece Gioacchino Bonsignore, il giornalista di Gusto – responsabile della rubrica Gusto del TG5 – a presiedere la giuria critica formata giornalisti ed esperi gastronomi. "Sarà un'immersione in uno dei giacimenti caseari più ricchi e interessanti al mondo - spiega il giornalista - Ho accettato di buon grado di presiedere la giuria della critica dell'evento perché ritengo sia una grandissima occasione per approfondire e conoscere meglio i migliori formaggi di una regione che nell'arte casearia può contare sulla secolare tradizione e maestria dei propri casari. Penso che visitare Caseus Veneti sia un'occasione da non perdere.  Il nostro Paese del resto può distinguersi per la grandissima varietà di formaggi che raccontano i mille territori italiani”.

Tra i giurati anche il maestro di bon-ton Toni Sàrcina, fondatore del Centro di cultura enogastronomica Altopalato, nonché “mentore” del famoso chef Carlo Cracco, presidente italiano della Commanderie des cordons bleus de France. (*In allegato il suo contributo, dedicato all’evento Caseus Veneti, sul come e quando servire e degustare il formaggio)

 

IL PROGRAMMA

SABATO La giornata di sabato 26 si aprirà alle ore 10:15, con l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità (al taglio del nastro è atteso il Presidente della Giunta regionale, Luca Zaia) e con la consegna delle medaglie d’oro, assegnate dalla giuria tecnica, ai formaggi vincitori di ciascuna delle 37 categorie (che comprendono, ad esempio, le grandi DOP, i formaggi tipici, gli aromatizzati al pepe, al fieno, affumicati o erborinati ecc.). Si aprirà così un weekend di appuntamenti aperti al pubblico (20mila le presenze lo scorso anno): si potrà visitare la mostra dei formaggi premiati, la mostra mercato e partecipare ai tanti eventi nella meravigliosa Villa Contarini.

Alle ore 15:00 di sabato sarà la giuria critica, di giornalisti ed esperti ad assegnare il titolo di miglior formaggio del Veneto. Mentre alle ore 17:00 la giuria popolare, composta da un massimo di 30 volontari del pubblico di Caseus Veneti, decreterà invece i tre casari dell’anno. Nel sito ufficiale www.caseusveneti.it è possibile scaricare il modulo di iscrizione (questo il link: http://www.caseusveneti.it/wp-content/uploads/2015/08/Modulo-Iscrizione-Giuria-Popolare.pdf).

DOMENICA Grande giornata di festa per i formaggi veneti: alle ore 11:00 e alle 15:30 si potrà assistere alla lavorazione in diretta dei formaggi; alle ore 11.00 - 13.00 - 15.00 - 17.00 sono previste le degustazioni guidate, per conoscere meglio i formaggi DOP e STG del Veneto, imparare i giusti abbinamenti con i vini (grazie alla collaborazione del Consorzio Vini Asolo Montello) e gli usi in cucina grazie alla presenza di 4 food blogger (Doriana Tucci- La Signora dei Fornelli, Ilenia Bazzacco- Due chiacchere in Cucina, Elisabetta Gavasso- La mia Cucina Rossa, Marianna Bonello –Sapori e Dissapori Food). Alle degustazioni guidate potrà prendere parte un numero massimo di 40 persone, per iscriversi è necessario scaricare il modulo sul sito. Alle ore 15.00 ci sarà inoltre l’esibizione di un gruppo folcloristico trevigiano; mentre alle 15.45 l’appuntamento è con Gioacchino Bonsignore per una chiacchierata in villa dedicata a tutto il gusto dei formaggi. Tutte le novità sulla fan page Facebook Caseus Veneti e su Twitter con l’hashtag #CaseusVeneti e sul sito www.caseusveneti.it.

 

*COME SI SERVE IL FORMAGGIO? CE LO DICE IL RE DEL BON-TON TONI SARCINA

Per gli stagionati sì a forchetta e coltello

Sfatiamo il fine pasto, meglio con l’aperitivo

Il momento migliore per degustare e apprezzare i formaggi come meritano è indubbiamente quello dell’aperitivo. Non esistono regole precise per sceglierli ed ogni formaggio è adatto purché presentato in modo che l’ospite non debba provvedere a tagli o ad eliminazioni di eventuali croste.

È consigliabile presentare i formaggi prescelti già in bocconcini privi di croste, con forchettine per prenderli e gustarli. Le vecchie regole del galateo della tavola dicevano che “il formaggio deve essere sempre spalmato sopra un pezzetto di pane e quindi portato alla bocca con la mano”. Ciò valeva, e vale, solo per i formaggi cremosi o a pasta molle. Per le altre varietà, cioè formaggi a mezza stagionatura o ben stagionati, si usa sempre forchettina e coltellino”.

(fonte: ufficio stampa Zeta Group)